Pabillonis: Chiesa di San Lussorio

Chiese campestri in Sardegna

Perchè non visitare l'interno dell'Isola percorrendo le sue campagne alla scoperta dei luoghi di culto rurali?

Anche se non sempre si tratta di monumenti importanti dal punto di vista storico o architettonico, questi siti conservano comunque un sapore e un'atmosfera particolari!
Una visita può contribuire a preservarli e valorizzarli.

Nelle campagne di tutta la Sardegna sono numerose le chiesette, alcune delle quali sconosciute perfino ai locali, risalenti a secoli or sono, o costruite in epoca moderna.

Tutte vantano la loro storia e le loro particolarità, ma tutte hanno anche qualcosa in comune: la campagna! La campagna che le circonda e che si anima in occasione delle feste religiose, che ancora oggi sono manifestazioni di profonda devozione.

Un suggestivo itinerario campestre alla scoperta di chiese romaniche, bizantine, o di architettura spontanea; parrocchie di borghi rurali ancora abitati, o di antichi villaggi scomparsi; ruderi consumati dal tempo e luoghi di culto incastonati fra le bellezze naturali della zona.

Visite solitarie?
Un'occasione per godere del silenzio e dell'atmosfera particolare che solo certi luoghi di culto campestri possono evocare!
Un contatto diretto con la natura e con la storia.

Visite durante le Sagre?
Luoghi apparentemente, o temporaneamente, abbandonati prendono vita!
L'intero borgo si riunisce in devozione e allegria intorno al santo e offre al visitatore quanto di meglio la campagna locale produce.


Suggerimenti "tematici" e informazioni per i percorsi si possono trovare nel sito www.chiesecampestri.it che, nato con l’intento di catalogare tutti i luoghi di culto campestri della Sardegna, è l’unico sito in Italia dedicato interamente a questo argomento.