I tuoi risultati di ricerca
Pubblicato da sarda sopra 23 Marzo 2022
0

Dorgali, microcosmo di tutte le peculiarità dell’isola

Dorgali sorge a 456 m. di altitudine e conta oltre 8mila abitanti, che si dividono tra il paese e la sua frazione marina Cala Gonone. Si tratta di uno tra i comuni più estesi della Sardegna con una varietà e una bellezza paesaggistica tali da rappresentare quasi un microcosmo di tutte le peculiarità dell’isola.

Il mare cristallino del Golfo di Orosei e le montagne selvagge del Supramonte sono il suo patrimonio naturale che, unito alle tradizionali attività agropastorale, artigianale (cuoio, ceramica, tappeti, filigrana) ed enogastronomica, costituisce una risorsa turistica importantissima.

Il centro storico è caratterizzato da vecchie costruzioni di scura roccia vulcanica, e molte sono le chiese dell’abitato, tra le quali San Lussorio, la Madonna d’Itria e la Maddalena. Nella centrale piazza Vittorio Emanuele si staglia la facciata della Parrocchiale di Santa Caterina, il cui interno è ornato da un grande altare ligneo scolpito. Nel paese si trova anche l’interessante Museo Archeologico che raccoglie una importante collezione di reperti di epoca nuragica (provenienti anche dal vicino sito di Serra Òrrios), punica e romana.

Tra i siti naturalistici più noti del territorio, il villaggio di Tiscali e la Grotta del Bue Marino, all’interno della quale si trovano i petroglifi, incisioni rupestri risalenti al 3500 a.C. situate all’ingresso nord delle grotte e chiamati “La danza del Sole”.

Cala Gonone

Dorgali vanta nel suo territorio una delle più belle località marine della Sardegna: Cala Gonone.

L’area è dominata dal boscoso e scosceso costone del Monte Bardia, con la parete di lscrittioré (detta La Poltrona), una delle più famose palestre di roccia della Sardegna. Qui sono decine le vie d’arrampicata, con tutti i gradi di difficoltà. Nei dintorni si trovano diversi sentieri per visitare il bosco e ammirare i magnifici panorami.

Posta al centro del Golfo di Orosei, Cala Gonone è anche una riserva marina naturale che va da Cala Cartoe alla Pedra Longa di Baunei, e rappresenta il confine sul mare del Supramonte. Qui si trovano le magnifiche spiagge di Cala Luna, Cala Sisine, Cala Biriola, Cala Mariolu e Cala Goloritzè e la famosa grotta del Bue Marino. Dal 2010 inoltre è aperto l’Acquario di Cala Gonone per vivere l’emozione di una passeggiata tra squali, dentici, barracuda e piranha.

La frazione di Cala Gonone è dotata di un porto turistico attrezzato, di diverse strutture ricettive (alberghi, ristoranti, residence, etc.) perfettamente integrate nella natura circostante, oltre che di tutti i servizi necessari alla collettività (banche, poste, etc.) che supportano ottimamente l’offerta turistica.

Il centro balneare lungo la spiaggia si raggiunge con una galleria, scavata accanto alla ss125 Orientale Sarda che attraversa d’un colpo la sella che separa  Monte Bardia (m 882) a sinistra e Monte Tului (m 915) a destra.

Cala Gonone è facilmente raggiungibile dalle principali città della Sardegna (Cagliari, Sassari, Oristano, Nuoro e Olbia) percorrendo la S.S. 131.

Foto copertina di goldpicasa

Confronto immobili